Letter - IT

Caro cittadino,

É passato molto tempo dall'ultima volta che abbiamo parlato. Credo sia giunto il momento di rimetterci in contatto.

So che gli ultimi anni sono stati difficili. Molto é cambiato da quando la nostra famiglia si é riunita ed é cresciuta. Abbiamo quasi rischiato di ridurre in cenere la nostra casa – per ben due volte – ma poi siamo stati capaci di ricostruirla grazie al tanto sudore e lacrime versati. Abbiamo abbattuto un muro che si ergeva sulla paura. Abbiamo reso facile viaggiare, per motivi di lavoro o di studio, o per andare in vacanza.

Molto é cambiato dagli ultimi giorni che abbiamo trascorso insieme. Adesso siamo una famiglia vera. Abbiamo ottenuto grandi risultati. Il lavoro che svolgiamo, la qualitá della vita, il modo in cui ci prendiamo cura l'uno dell'altro: tutto questo dovrebbe renderci orgogliosi. Oggi siamo piú forti che mai. La nostra ricchezza culturale fa invidia al mondo. (Hai visto quanti turisti?)
Ma non possiamo concentrarci sul passato o rimanere bloccati nel presente.

É questo il motivo per cui ti sto scrivendo questa lettera. Se dobbiamo trovare una via d'uscita da questo periodo di insicurezza, allora questa deve essere un modo di creare il nostro futuro insieme.

A volte avrai avuto la sensazione che fossi io l'unico a parlare. Ho cercato di dare il meglio per te e per noi. Per rendere la nostra casa un posto sicuro e di conforto. Puó darsi che nel far questo sia stato troppo preso con le cose da fare nel mio mondo, con i miei progetti (ingrandire la casa, pagare le bollette, accogliere tutti I nuovi ospiti).

Ricordi quando una volta mi spiegavi come questa nostra relazione doveva essere definita? Beh, adesso voglio giocare a carte scoperte: ecco come proveró a convincerti.

Innanzitutto, chiariamo le regole di convivenza, su cui entrambi siamo d'accordo che non sono negoziabili, sia per noi che per chi vorrá unirsi a noi. Sotto questo tetto si deve rispettare la dignitá di ognuno, punto. Siamo d'accordo nel darci reciprocamente libertá di avere e professare idee diverse, a patto che queste non arrechino danno alla comunitá. Mantenere queste regole non sempre é stato facile, ma entrambi sappiamo quanto siano stati importanti questi valori per noi. E poi, la questione della fiducia: é molto importante. Siamo insieme in tutto questo. Tutto questo é parte dell'accordo (un'altra cosa che il mondo ci invidia, per l'appunto). Chi non lo rispetta, non é il benvenuto a casa nostra.

Capisco che tu non ti sia sempre sentito al centro delle mie attenzioni, ma permittimi di essere chiaro: lo sei stato! Ho lavorato duramente per tenere i negozi aperti e gli scaffali ben forniti, per mantenere il vicinato sicuro, ho lavorato perfino per mantenere la famiglia unita.

Adesso é il momento di affrontare qualcosa cui tu, e tutti noi, teniamo molto (specialmente dopo le cose orribili che abbiamo visto in cosí tanti posti): la sicurezza. Stiamo lavorando per rafforzare I nostri confini e stiamo lavorando su un sistema anti-terroristico ad alta tecnologia che ci possa fornire tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno. Stiamo anche lavorando al progetto di un esercito comune.

Sicurezza, peró, significa anche avere la possibilitá di fare un passo in avanti. Abbiamo messo in moto diverse idee per creare posti di lavoro, soprattutto per i giovani, ed idee per dare a tutti una formazione adeguata. Questo riguarda le officine e i laboratori, i negozi e i cantieri. Stiamo lavorando per far sí che nessuno sia lasciato indietro.

Il mondo va cosí veloce oggi! Tante aziende che prima compravano quello che noi produciamo, oggi lo producono da sé! Dobbiamo trovare nuove modalitá per stare sul pezzo, per essere sicuri che tutti noi possiamo trarre vantaggio. Insieme possiamo essere cosí forti, cosí creativi. Il mondo non é un qualcosa di cui dobbiamo aver paura. Insieme dobbiamo mettere in piedi una nuova strategia globale cosí da poter continuare ad essere coloro che indicano il cammino.

Essere creativi, lavorare insieme – persino con robot! - queste sono le capacitá di cui le persone hanno bisogno. (Anche i valori devono essere appresi, ricordati delle "regole della casa"!). Dobbiamo trovare il modo in cui fare le domande giuste, come pensare fuori dagli schemi. (Non solamente compiti in classe, eh!).

In questa lettera ho cercato al meglio che ho potuto di condividere con te il mio punto di vista su come stanno le cose. Vorrei ribadire il mio impegno su un paio di cose: rispondere alle tue telefonate e non farti promesse che non posso mantenere (ricorda: se qualcosa sembra troppo bella per essere vera, solitamente lo é).

Spero che questa lettera ci aiuterá ad avere piú fiducia l'uno nell'altro. Mi piacerebbe sapere che ne pensi.


Be the first to comment

Please check your e-mail for a link to activate your account.

We use cookies on this site to enhance your user experience. By clicking any link on this page you are giving your consent for us to set cookies. To find out more read our Privacy Policy.